Passaggio nello stretto di Gibilterra

Dopo essere stati fermi per tre giorni a Gibilterra e Algeciras per risolvere i problemi al pilota automatico, al desalinizzatore e al motorino d’avviamento, finalmente questa mattina all’alba siamo partiti.

Il mitico  Paul Cambuse (Paolochiappini) preziosissimo cambusiere, chef d eccezione e amico sublime ci lascia. Non può rimutare oltre domenica  e quindi si è fatto un bel viaggio per rimanere quattro giorni in porto. Va be si rifarà durante la traversata. E’  il problema principale di questi viaggi: incastrarli con il lavoro e sperar che tutto vada ok. Anche noi alla fine siamo vittime del tempo che scorre e degli  impegni che ci aspettano. infatti decidiamo di partire nonostante la bassa sulle Azzorre continui ad far sentire i suoi influssi con un marcato vento da sud ovest che dovrebbe cessare completamente domani. l’aliseo portoghese e previsto per lunedì / martedì ma non possiamo aspettare ancora.

Stiamo attraversando lo stretto di Gibilterra, per farlo abbiamo studiato per ore le maree e le correnti che a causa della maggiore altezza, circa un metro, dell’oceano Atlantico rispetto al mar Mediterraneo sono molto forti, tanto da raggiungere anche 6 nodi al momento abbiamo una corrente contraria di circa 2 nodi.

IMG_2990-0.PNG

IMG_2994-0.JPG

IMG_2986-1.JPG

IMG_2991-0.JPG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...