Quinto Giorno

Dalla barca ci scrivono:

13/11/14

[20:50 UTC]

Posizione:
20.20.024N
21.41.831W

Miglia percorse nelle ultime 24 ore: 171nm
Miglia all’ arrivo: 278nm

Piero scrive:
Ieri sera subito dopo cena, io e Pasquale abbiamo cambiato di nuovo tutto l’armo. Il vento si era alzato un po’ troppo e tenevamo male il gennaker,  la carbonera rischiava di strapparsi. Così abbiamo di nuovo armato genoa e gennaker pesante entrambi tangonatoie con andatura a farfalla, abbiamo ricomnciato a fare 9/10 kn di velocità, perciò abbiamo fatto 171 nm nelle 24 ore e recuperato un po’ di imbarcazioni ma siamo sempre indietro  anche se non sappiamo quale di queste imbarcazioni ha acceso il motore quando il vento non c’era e quindi, non sappiamo se saranno penalizzate oppure no ( sempre se dicono la verità al comitato regata ).
Buonanotte a tutti
Piero

Paolo scrive:
Io sono paolo e anche per me oggi è stato il quinto giorno di navigazione.
La notte è trascorsa tranquilla, scandita da turni di guardia iniziati da Pasquale e me, a seguire Donato e Enzo e a  chiudere Piero.      Viaggiamo con gennaker pesante e genoa tangonati con il vento in poppa piena, intorno ai 7 nodi. Ci sorprendiamo, almeno noi, meno avvezzi all’oceano, per l’ assenza di umidità che segna piacevolmente le nostre notti in pozzetto.
Il turno tre le 7 e le 10 di mattina, come sempre, è quello più ciarliero e movimentato, buon umore e programmi per la giornata si alternano ai ritmi della prima colazione. Il vento  accenna a rinforzare, ma poi cala sui 15 nodi. Vita ai limiti dello stress…tra esercizi ginnici sul ponte, idromassaggi a poppa, letture, pennichelle e idee per lo spuntino di mezzogiorno. Ognuno da il meglio di se: friselle, minestrone freddo, mango e papaia, accenno di tortilla di Enzo e uova al pomodoro…                                      ma il colpo di scena: Piero ha un impasto di lievito madre e farina di grani antichi del caro amico Filippo Del Sala l’ impasto lieviterà fino alle 17,30 per poi  infornare una pizza classica e una alta due dita, con l’induia offerta dalla graziosa Emanuela Ros… (mi scuso ma nella mai inviatami dalla barca compare solo parte del cognome), uno dei pilastri dello
studio legale Frisani. Risultato strepitoso, delizaito dalla Raffo gelata del fraterno amico Fabio Cleemente Ruffo da Taranto. Onorata anche una Contessa Radda del 2010 con jabon iberico,pecorino e guacamole.
Grande attesa per il film della sera: in sala cinema Ocenan Bird, dopo i successi di Polvere di Stelle e il Conte Max, a grande richiesta il terzo Albertone con il Marchese del Grillo.Votata la canzone del giorno, dall’inesauribile ipod di Donato: Tu t’laissez a
ller cantata da Aznavour accompaagnato al piano da Petrucciani, interrotta solo dall’arrivo dei delfini che stasera, oltre a sfilarci intorno,si sono messi a saltare con acrobazie da acquario. Lo prendiamo come un segno di affetto del nostro mare Oceano.                                            Besos! Paolo.

Un pensiero su “Quinto Giorno

  1. Emanuela Rosanò ha detto:

    Emanuela Ros(anò) alias fornitrice ufficiale di “nduja” (tipico salame calabrese morbido particolarmente piccante), dalla base -su terraferma- (tra fascicoli e orizzonti decisamente meno bucolici) sentitamente ringrazia. Provvederò a rifornire la cambusa del preziosissimo alimento! Vi seguiamo con grande partecipazione dallo Studio e tifiamo per voi. Avanti tutta e …buon vento
    Emanuela

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...