UNa domenica qualunque…… A Capo Verde!!

Ciao a tutti, scusate se non vi abbiamo più scritto ma ci siamo un po’ rilassati e oggi un sacco di lavori alla barca e poi con internet qui è un casino.

In sintesi abbiamo tagliato la linea di arrivo con 35 nodi di vento reale in poppa filo e con una velocità di 10/11 nodi, che se per sbaglio c e questo vento durante la traversata c’è la giochiamo veramente.
Avevo con me un vecchio blazer blu con i bottoni dorati molto yachtman e Pasquale ha insistito affinché lo indossassi fin da cinque miglia prima della linea di arrivo sino alla fine delle manovre di ormeggio. E così è stato. Abbiamo fatto un figurone con la manovra assolutamente perfetta se non fosse che Enzo aveva issato la bandiera di cortesia di capoverde e qualcuno ci ha fatto notare che la bandiera che avevamo issato era quella di Saint Lucia e non capoverde!!!!!!
No comment
In vista dell isola in un momento di calma Avevamo brindato all arrivo con una parte di prosecco a noi una alla barca e una all oceano.

Appena arrivato ho messo una felpa e un giubbotto in uno zaino e mi sono fiondato in taxi all’aeroporto perché volevo fare una sorpresa alla vale e ai bambini e tornare a firenze per domenica a pranzo e ripartire lunedì mattina. Ma arrivato all aeroporto il volo era quasi chiuso ma non sarebbe stato un problema se non fosse che mi hanno quasi arrestato perché non avevo fatto le pratiche di ingresso in Capo Verde e volevo uscire e di fatto ero un clandestino. Gli ho chiesto di farmi lloro l ingresso e subito dopo l uscita ma essendo arrivato via mare dovevo fare l ingresso all immigrati on del porto che però……… Era chiusa sia sabato che domenica !!!
E allora andatevene a fan ……….. A me CAP verd già mi sta sulle balle !!!!!!
Insomma ho dovuto con la morte nel cuore rinunciare.
E quindi siamo qui nella splendida mindelo una via di mezzo tra cuba e Burkina fasu…. Più Burkina che Cuba però. Molto più Burkina.
Domani faremo un giro dell isola ma mi sembra di capire che la nostra Sao vicente non sia tra le più belle dell arcipelago.
Oggi lavori alla barca. Sono stato per oltre mezz ora in testa d’albero per sostituire le lampadine delle luci che si erano fulminate dopo un giorno di navigazione, che detto così sembra una cazzata ma vi assicuro che stare impiccati a venti metri d altezza con le raffiche di vento a 30 nodi con il rischio che ti scappi un attrezzo dalle mani e che caschi in capo a qualcuno di sotto o faccia un buco alle barche a fianco non è così semplice. Controllate le pulegge in testa che hanno lavorato parecchio. Abbiamo invertito la drizza del gennaker che aveva un po sofferto l’usura in alcuni punti. Verificato tutte le sartie e i punti di raccordo con il testa d albero e i vari punti di usura per sfregamento. Sembra tutto a posto. Ho fatto alcune foto con la go pro in testa che vedrete.
Per pranzo abbiamo acquistato da dei pescatori sei piccoli palamiti da circa 400g l una alla mirabolante cifra di tremila ecv escudos cap verd ovvero ben tre euro!! Tutti s filettati e una parte mangiati subito e con un paio abbiamo provato a metterli sottovuoto. L esito dell esperimento ve lo riferiremo durante la navigazione se Paolo si contiene visto che dopo averlo messo sottovuoto, stasera lo voleva già aprire!!!
Adesso andiamo al bar di fronte che è l unico con una wifi che funzioni così vi inviamo un po’ di foto.
Buonanotte a tutti ma più di tutti a vale alle chicco e maria perdonatemi se non c’è l’ho fatta ad essere con voi stanotte ma c’è l ho messa davvero tutta!! Baci baci baci

Un pensiero su “UNa domenica qualunque…… A Capo Verde!!

  1. Vito ha detto:

    Che bello leggere le vostre giornate, non vi ho perso di vista per un attimo e tutti i giorni controllavo la vostra posizione, la vostra velocità , la rotta e immaginavo i vostri movimenti, i turni, con Donato che prima di uscire controlla la rotta sulla vecchia ma bellissima carta nautica e scrive sul suo fantastico quaderno a quadretti, o enzo che esce mezzo addormentato e inizia a imprEssionare la sua ormai 100 alba..piero sempre all erta (ricordo la rete in Marocco ) ma con il sorriso anche al turno 3/6 e il nostro saggio pasquale che non dorme mai..
    E poi c e Paolo che è importante in navigazione con pranzi e cene, voi li in attesa che vi spieghi nel dettaglio la sua idea culinaria.non è male in barca. Ha imparato a usare poche pentole ?
    Sono emozionato di scrivere queste poche parole invece di viverle anch io , specialmente con degli amici, ma questa volta è andata così…
    Penso che siete all inizio della avventura sempre più bella e io vi seguirò giorno dopo giorno state tranquilli in silenzio ma vicino a voi. Bravi e divertitevi.
    Sono a NYC quindi siamo più vicini
    Baci vito

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...