ALLA FINE L’UNICA COSA CHE ANCORA OGGI DESTA SEMPRE STUPORE A CUBA E’ AMERICANA!!! POVERO CAMILO CIENFUEGOS!!!

Si perché è inutile menarcela. Tra tutte le cose che vedi a Cuba l attrazione maggiore e sempre viva e’ per le automobili americane degli anni 50 che sono tantissime alcune tenute con lo ,scotch( come si scrive??) altre maniacalmente . Sono bellissime di tutti i modelli dalle chevrolet alle buik alle cadillac alle Ford, ce ne sono di tutti i tipi cabrio, furgonate , stationwagon, sidecar, e sono tantissime.
Ogni volta che le vedi ti destano stupore per il colore o per il modello o per come inquinano lasciando una scia di fumo nero, dai loro nuovi motori Nissan. Perché i motori sono tutti nuovi e appunto Nissan ma inquinano come delle piccolo<u centrali elettriche a carbone. E l'unico posto al mondo dove trovi macchine d’epoca in così grande quantità come su un set cinematografico. Checché se ne pensi è a mio avviso la vera attrazione e unicità di cuba. Gli spagnoli ci sono stati anche in altri posti, le montagne pure, il mare pure, la rivoluzione pure ma tutte queste macchine. D'epoca e tutte insieme , no.
La foto in alto scattata nelle piazza della rivoluzione mostra uno sconsolato comandate CIENFUEGOS uno dei pilastri della rivoluzione che dal suo palazzo del ministero delle comunicazioni guarda rassegnato il turista che viene scarrozzato dal mito americano che nonostante tutto e tutti é ancora vivo e rappresenta ancora oggi una delle maggiori e certo la più unica ed originale attrazione di Cuba. 20160107-134235-49355610.jpg

20160107-134235-49355475.jpg

20160107-134235-49355052.jpg

20160107-134236-49356922.jpg

20160107-134238-49358150.jpg

20160107-134237-49357541.jpg

20160107-134236-49356309.jpg

20160107-134241-49361762.jpg

20160107-134240-49360199.jpg

20160107-134240-49360725.jpg

20160107-134247-49367316.jpg

20160107-134242-49362289.jpg

20160107-134242-49362831.jpg

20160107-134241-49361244.jpg

20160107-134238-49358805.jpg

20160107-134239-49359658.jpg

20160107-134245-49365322.jpg

20160107-134245-49365912.jpg

20160107-134243-49363491.jpg

20160107-134244-49364752.jpg

20160107-134244-49364162.jpg

20160107-134549-49549282.jpg

20160107-134548-49548802.jpg

LAVORI !!!

In una giornata soleggiata ma sempre molto molto ventosa Ale otto e trenta avevo preso accordo con il capo del cantiere ( un più che fatiscente ammasso di rovine sia di barche che di costruzioni in cima al pontile 2) un. Eroine di 2 metri x venire a fare alcuni lavori alla barca. Ovviamente alle 10 non s era visto nessuno e jorge il ragazzo che ho trovato che mi guarderà la barca in questi due mesi, dopo aver commentato “contrato con negro, negro contrato” mi ha presentato il mitico MACAO che Sto arrivando! Fare tutto. Abbiamo cambiato la cinghia dell alternatore del main engine, smontato il salpancore, ripulito all interno dalla forte incrostazione e posizionato il nuovo pulsante; smontato e ripulito anche il verricello, smontato il rollafiocco per poter sbloccare il fermo per il manuale fondamentale. Ovviamente anche questo come il pezzo del boma non voleva saperne di staccarsi essendo due metalli diversi acciaio e alluminio la corrosione era consistente. Dopo molto lavoro si è sbloccato ma il pezzo molto sottile in un punto e molto corroso si è spezzato e necessità di un nuovo pezzo con saldatura che faranno in seguito.
Smontata la piastra di acciaio che il buon steve aveva storto e la riporto in Italia, revisionato il motore del tender che ho verificato va a un solo cilindro da sempre xché la seconda candela e assolutamente nuova. Dovrà verificare xché. Ho ben ingrassato, caro enzo, il lucchetto con cui chiudiamo il motore così quando si torna non si deve tagliare come tutte le altre volte. Gliene ho dato di vascelli a ovunque anche sulle cerniere di tutti i divani e letti.
Ho smontato la radio usb il pactor modem e il computer e me li porto a Firenze così impariamo ad usarlo sennò qui non se ne esce. Insomma donato Marconi! ora non hai più scuse!!’!

Alle 4,30 mentre finiti i lavori ci prendevamo una birra indovinate chi è arrivato???? L operaio del cantiere!!!!

20160107-074919-28159608.jpg

20160107-074913-28153746.jpg

20160107-074914-28154337.jpg

20160107-074920-28160702.jpg

20160107-074913-28153119.jpg

20160107-074917-28157175.jpg

20160107-074919-28159084.jpg

20160107-074916-28156113.jpg

20160107-074918-28158427.jpg

20160107-074912-28152493.jpg

20160107-074917-28157889.jpg

20160107-074915-28155026.jpg

20160107-074915-28155576.jpg

20160107-074920-28160160.jpg

20160107-074916-28156647.jpg

TOUR DELL HAVANA INSIEME

Allora vi conduco nel tour del havana con un reportage fotografico.
Che vi devo dire: si avverte la stanchezza di un popolo che ha scoperto tardi che da un dittatore e passato ad un altro. E sembra veramente stufo.loro guadagnano circa 30 dollari cubani al mese e anche se corrispondono a circa 650 pesos cubani non convertibili che è la moneta interna lor con la quale comprano i beni di prima necessità soprattutto alimentare presso spacci statali, gli bastano appena appunto per mangiare. La proprietà ovviamente non esiste, la libera iniziativa imprenditoriale nemmeno, tutto e in mano statale dagli alberghi ai bar ai negozi alle banche alle agenzie di viaggio, agli autobus turistici, e così via. La gente vive in appartamenti di proprietà statale e anche se volessero comprare una casa dovrebbero pagarla subito in contanti xché non esiste la banca che fa il mutuo. Hanno delle case assegnate che vengono abitate da 10/15 persone in genere il doppio della capienza cui erano destinate. Non possono lasciare liberamente il paese in quanto hanno bisogno di un visto che viene rilasciato molto raramente secondo lo schema classico della unione sovietica pre caduta del muro. Se cerchi di prenotare una camera di albergo con booking.com o altre agenzie internet di proprietà americana ti compare la scritta ” spiacenti ma non possiamo prendere prenotazioni dal tuo paese” . Nei negozi trovi poco o niente sto cercando da cinque giorni del lievito per il pane e una rete per le andare ma non c’è verso. Però trovi la Coca-Cola che più americana non c e ma quella prodotta in Messico e allora si può avere. Il carburante costa 1,50 pesos al litro cioè circa un euro e mezzo che in proporzione da noi dovrebbe costare venti euro al litro.
Lo statalismo porta al disinteresse generale per le attività commerciali che quindi languono e alla semidistruzione degli stabili senza alcuna manutenzione. La guida che ci ha accompagnato nel ns tour ha stigmatizzato il fatto che tutti i turisti scodellìno il solito luogo comune della havana che fra dieci anni non ci sarà più spiegando che loro sperano vivamente che questa havana tra dieci anni non ci sarà più perché il turista dopo una settimana torna alle sue comodità e alle sue libertà mentre noi rimaniamo qui con le nostre miserie e le nostre restrizioni. Come dargli torto?
E allora le foto nell ordine ritraggono la quinta strada che è una grande arteria cittadina a quattro corsie divise da una fila di palme centrale che scorre per tutta la havana e dove ci trovano tutte le ambasciate che hanno trovato sede nelle belle vecchie ville degli americani. Su tutte svetta l enorme tetra torre dell ambasciata russa. La nuova ambasciata americana appena inaugurata sul lungomare malecon in una piazza con di fronte una enorme scritta patria o muerte a futuro monito. L hotel delle nazioni uno dei più antichi e il più prestigioso dove in occasione di un concerto di Franklin Sinatra negli anni 50 ci fu un ritrovo di tutti i mafiosi italiani e italo americani. Già perché in epoca di proibizionismo cuba che era a due passi dagli states era la meta obbligata e preferita dagli americani che qui avevano casino con l accento e senza e alcool libero. Solo che hanno tirato tropo la corda e Batista e stato cacciato a calci nel culo da Fidel ei suoi, che hanno lasciato le loro bellissime auto che sono ad oggi il ricordo turistico più Presente e forse ahimè maggiormente rappresentativo!!!
Si prosegue con la piazza della rivoluzione dove Fidel tenne il mitico discorso di sette ore senza mai bere, con al centro l austero obelisco ( non saprei definirlo invero) stile sovietico e intorno tutti i palazzi dei ministeri con una mega imagine di vari combattenti, il ministero dell comunicazioni con cianfuegos e quello dell interno con che Guevara . E poi la habana vieha con le forti testimonianze spagnole bellissime, spesso ancora integre, le sue vie fatiscenti e semidistrutta, le librerie monotematiche e la rivisitazione in chiave rivoluzionaria anche di andy warhol
E alla fine cena alla boteghita del medio il più famoso ristorante sempre pubblico dove trovi sempre lo stesso triste menù!
Meno male che ci sono le santone!!!!!

Vabe domani lavori a palla!!!

20160106-135954-50394850.jpg

20160106-135953-50393089.jpg

20160106-135954-50394267.jpg

20160106-135953-50393661.jpg

20160106-135955-50395602.jpg

20160106-135952-50392485.jpg

20160106-135951-50391820.jpg

20160106-135956-50396211.jpg

20160106-135956-50396767.jpg

20160106-183832-67112189.jpg

20160106-183834-67114049.jpg

20160106-183833-67113446.jpg

20160106-183832-67112734.jpg

20160106-183835-67115831.jpg

20160106-183834-67114644.jpg

20160106-183836-67116405.jpg

20160106-183835-67115275.jpg

20160106-183836-67116987.jpg

20160106-184336-67416822.jpg

20160106-184334-67414975.jpg

20160106-184337-67417464.jpg

20160106-184338-67418617.jpg

20160106-184339-67419217.jpg

20160106-184338-67418053.jpg

20160106-184336-67416214.jpg

20160106-184339-67419879.jpg

20160106-184335-67415603.jpg

20160106-184341-67421091.jpg

20160106-184341-67421716.jpg

20160106-184340-67420498.jpg

20160106-185316-67996516.jpg

20160106-185315-67995956.jpg

20160106-185317-67997584.jpg

20160106-185318-67998130.jpg

20160106-185317-67997051.jpg

20160106-213749-77869936.jpg

20160106-213750-77870944.jpg

IL TEMUTO NORTHERN E’ ARRIVATO. E SI VEDE!!!!!

Puntuale come non mai preannunciato da almeno sette giorni domenica sera e arrivato il temuto vento da nord il northern. Si è fatto preannunciare da una rotazione le vento da sud est a sud poi a sud ovest nord ovest e infine da nord. Come da copione e accompagnato da nuvole nere e piovosissime e il vento e a oltre 35 nodi. E il motivo x cui lasciamo la barca a la havana. Oggi e lunedì e anche se passasse domani avremo due giorni esatti per arrivare in Messico e non mi va di arrivare e non avere il tempo per disarmare la barca con tranquillità.
Quelle che vedete sono le foto del vento al marina Hemingway e quelle delMalecon il lungomare de la havana che con il northern diventa impraticabile per le onde che vi frangono contro, tanto che al rientro a casa con il,taxi abbiamo fatto un altra strada xché era stato chiuso al traffico per impraticabilità!!!
Domani la vale ed i bambini vanno alla spiaggia di varadero la più bella di cuba a sole tre ore di autobus da qui(!) e io rimango a fare lavori di rimessaggio. Dovrebbero venire quelli del (cantiere) se così lo vogliamo chiamare e aiutarmi a fare un po’ di lavori soprattutto. A raddrizzare la piastra di acciaio che il mitico captain steve e riuscito a storcere. 20160106-133300-48780179.jpg

20160106-133257-48777776.jpg

20160106-133300-48780779.jpg

20160106-133258-48778400.jpg

20160106-133259-48779606.jpg

20160106-133259-48779008.jpg

20160106-133301-48781373.jpg

20160106-133303-48783112.jpg

20160106-133302-48782569.jpg

20160106-133302-48782017.jpg

20160106-133303-48783649.jpg

A capodanno qui i giovani tirano gavettoni, i vecchi fiori bianchi!!!!

Mi sono dimenticato di darvi questa notizia che mi sembra bellissima x capire il sentimento di un popolo e il suo cambiamento generazionale
Usciti dal palazzo della festa di capodanno dove il pezzo forte era una Rita pavone centenaria travestita da cubana che sembra qui sia una star assoluta, nelle case sotto tutte rigorosamente con le porte aperte e le persone dentro ci hanno avvisato di stare attenti ai gavettoni ed infatti dalle finestre c erano tanti ragazzi con bombe ad acqua . In quelle case misere a pian terreno c erano invece dei vecchi i cn un secchio pieno di fiori bianchi che in parte ci hanno donato e in maggior parte venivano buttati davanti alla casa a testimonianza di una secolare tradizione quasi scomparsa.

Per noi a capodanno come tradizione invece gnocchi di patate fatti in casa anzi direi … In barca!!!!

20160103-123216-45136382.jpg

20160103-123216-45136434.jpg

20160103-123216-45136308.jpg

20160103-123216-45136498.jpg

20160103-123216-45136572.jpg

20160103-123216-45136702.jpg

20160103-123216-45136645.jpg

20160103-123216-45136755.jpg

20160103-123216-45136812.jpg

20160103-123216-45136867.jpg

20160103-123216-45136921.jpg

20160103-123216-45136970.jpg

I CAMPESINOS DEL TABACCO E LA MATEMATICA CUBANA

Abbiamo visitato una fazenda che coltiva e lavora le foglie di tabacco. Ci hanno spiegato che i semi del tabacco vengono piantati in riva al fiume dove la terra e molto bagnata. La semina che sono quei piccolissimi semi nella mano che vedete nelle foto sotto avviene in settembre e quando la pianta e di circa 20 cm viene spiantata e trapiantata nella piantagione dove cresce sinoa circa 1,50 metri e intorno a febbraio viene tagliata e posta ad essiccare in dei capanni con i tetti di foglie di palma intrecciate per consentirne la areazione e la corretta essi cattura. Rimangono li sino a maggio quando con l inizio della stagione delle piogge l umidità rende le foglie secche più morbide e quindi lavorabili. Vengono quindi staccate dal gambo e create delle piccole balle che vengono avvolte in una foglia di palma anche questa essiccata. Qui rimangono circa cinquanta giorni e a ciclo completato le balle consegnate all incaricato del governo che li destina alla fabbrica di sigari autorizzata e statale. E qui entra in gioco la strana matematica cubana.
Si perché la divisione delle balle viene fatta al 90% allo Stato e il restante 20% al CAMPESINOS !!!! insomma ci ha detto francamente che si trattiene una parte più alta perché sennò non camperebbe. Ovviamente all interno dall azienda vendeva sigari appena fatti a prezzi risibili 1 euro l uno quando fuori costano 10 l uno, e ne ho comprati due pacchi appena sfornati, oltre ad averne fumato in diretta quello che aveva fatto per dimostrazione.
Fantastico!!! Evviva la matematica cubana!!!!

20160103-113719-41839091.jpg

20160103-113718-41838573.jpg

20160103-113719-41839650.jpg

20160103-113716-41836866.jpg

20160103-113718-41838031.jpg

20160103-113717-41837468.jpg

20160103-113720-41840209.jpg

20160103-113720-41840775.jpg

20160103-113721-41841325.jpg

20160103-113721-41841941.jpg

20160103-113914-41954896.jpg

20160103-113912-41952495.jpg

20160103-113913-41953676.jpg

20160103-113913-41953063.jpg

20160103-113915-41955535.jpg

20160103-113916-41956170.jpg

20160103-113914-41954286.jpg

20160103-113916-41956760.jpg

20160103-113917-41957375.jpg

20160103-113918-41958002.jpg

I TOPI DI MIAMI SONO EDUCATI!!! O NO!?!?!?

No perché siccome non ci facciamo mancare niente mentre ero al massimo della depressione con la barca ßemidisyrutta dal passaggio del ciclone captain steve, una mattina una bella signorina della barca di fronte candidamente mi dice di aver visto il giorno prima un topo salire sulla barca!!! Riferito alla ciurma la notizia e sta appresa con scetticismo. Nel tardo pomeriggio scopriamo dei pomodori rosicchiati e io al culmine dello stres scoppio a piangere xché davvero il topo era veramente troppo!!! La vale mi convince che si trattava solo di muffa e insomma le voglio credere. Fatto sta che mentre sonnecchiavo in dinette verso le due di notte ho sentito dei rumori e mi sono visto un topo grosso passare sopra la testa sul cornicione del divano . Minghia!!!! il topo in barca!! L esperienza che nessun velista vorrebbe mai vivere, non per la questione igienica ma perché non sai dove sta facendo i danni che cavi avrà rosicchiato che buchi avrà creato se sta mangiando le vele più pesanti o quelle più leggere sono più digeribili per lui insomma una tragedia!!!
Mi metto in posizione e lo vedo sbucare da dietro la cucina verso il pane. Cerco il retino di chicco che è sempre a giro e che ovviamente ora non si trova. Mi vede scappa, ricompare mi fermo lo aspetto transita tra la cucina il sotto lavello e il dietro frigo , ad un tratto lo vedo prendere le scale e uscire!!!! Mi tiro su esco anch’io e il bastardo …… Rientra!!!!!
Sveglio la vale chicco lo vede bene la vale si siede fuori e dopo altri dieci minuti ricompare si avvia sulle scale dico a vale di restare immobile e lui scodinzolando esce di nuovo dalle scale passa dole a due centimetri dalla coscia. Mi precipito a chiudere il tambuccio ed esco a chiudere i buchi di aspirazione del motore e gli altri oblò. Lo cerco su tutta la barca ma …. E scomparso!!!! Insomma non lo abbiamo visto saltare fuori dalla barca ma sembra non esserci. La barca ora è disseminata di trappole ma non si avvertono presenze. Insomma se ne è andato da solo tutto sommato e un topo educato!!
Il punto e che io sono al massimo dello conforto e alle quattro di notte invio una mail ad una società di navigazione che trasporta le barche nel medi detteranno partendo proprio da fort lauderdale. Non ne posso più. Il giro per me finisce qui. Si torna a casa-. Sto giro non è cosa x me. E per gente con le palle e io me le sono rotte!!!!
La mattina comunico la mia decisone alla vale che invece insiste a più non posso per portare avanti il progetto giro del mondo. Le spiego che sento che la barca non è perfetta e non voglio rischiare. Insomma mi convince con la frase “ok e un rischio condiviso facciamolo” !!!!!
E allora alle due del pomeriggio del 28 dicembre 2015 ocean bird. Riprende la sua rotta verso panama !!!!
The show must go on!!!!

20160103-111401-40441421.jpg

20160103-111403-40443854.jpg

20160103-111402-40442019.jpg

20160103-111402-40442649.jpg

20160103-111403-40443228.jpg

20160103-111400-40440833.jpg

20160103-111404-40444438.jpg