ISLA  PROVIDENCIA : COLOMBIA !!!!

Arriviamo in vista dell isola verso le otto del mattino del 9 aprile e dopo otto giorni e otto notti di solo mare si avverte sempre una certa  emozione. Si vede subito il reef che circonda l’ isola e caracollando un po’ ci avviciniamo alla zona dei bassi fondali e ovviamente il mare si placa ma il vento e sempre forte e l’ondina persiste.  Decidiamo di fermarci li prima di andare in porto per fare il nostro meritatissimo primo bagno. Fondo di sabbia ma nessun pesce, anzi ne avvistiamo solo tre con una strana pinna sul dorso: bagno repentinamente terminato!!!!

Dopo pranzo arriviamo nella baia del porto ben segnalato l’ ingresso e diamo fondo in tre metri di sabbia.  L’ isola è un gioiello. Ovviamente non parlo di st barth o Antigua. E un gioiello perchè è genuina e autentica.  Avverti la distanza non solo geografica dal continente. Niente superalberghi, niente megaristoranti. Ma è laboriosa e si vede. E’ molto fornita sia di generi alimentari che di pezzi di ricambi e attrezzi per carpenteria, che per noi che veniamo da Cuba la cosa sembra incredibile!

Verso il 1950 il governo Colombiano cercando di dare una spinta all economia dell isola,  ha dichiarato questa isola e le altre di questo arcipelago porto franco, quindi i prezzi anche al supermercato sono davvero molto contenuti. Con l equivalente di 60 dollari americani abbiamo fatto una mega spesona. Qui non accettano dollari americani e devi per forza munirti di dollari colombiani. Le pratiche di ingresso si fanno da un tizo di nome Bernardo Bush che è una specie di ras dell isola e che fa da agente intermediario e alla fine delle operazioni ci chiede la bellezza di 180 dollari americani. Alle mie resistenze la cifra passa a 100 ma comunque sempre un enormità.  Ma come amo ripetere: quann si martell VATT quann si incudine STATT!!

Incontriamo subito Karl un tedesco un po strampalato che invece ci sarà molto molto prezioso.

La sera siamo distrutti dalle notti di navigazioni e crolliamo alle 9 di sera non prima di aver notato che qui il carro dell orsa maggiore si vede al contrario e lo spicchio di luna crescente che noi vediamo verticale qui e orizzontale!!!!.

Affittiamo una golf cart che in realtà e a diesel e facciamo un giro dell isola tramite l’unica strada che la percorre per tutto il suo perimetro. Prima sensazione  la sicurezza e la cordialità degli abitanti. Tutti ti dicono “Bienvenido a Providencia”. La strada e ben tenuta e i panorami sul reff sono spesso mozzafiato.  Sono molto pittoreschi i vari pinti bucati stesi al sole e le mamane fuori dalle porte, un po come nei nostri paesi del sud, a conferma della mia teoria che i nostri antenati meridionali sono nati nelle piantagioni di cotone, perchè siamo troppo uguali a loro , o per lo meno io mi sento molto vicino, (se non fosse per quel piccolo pezzo di carne in meno!!!!!)

A proposito di cotone ne troviamo una pianta sul ciglio della strada e davvero un fiore che fa il cotone, è gia pronto ne ho conservato un po da far vedere ai miei piccoli.

Arriviamo alla spiaggia di south west bay dove in un rettangolo di circa 20 metri quadri è allestita una cucina con olio che sfrigola  e pesci sulla brace.  Arriva una barca di pescatori  che scarica una ventina  di paraghi da circa 700/880 g l’ uno e la signora della posada ce li fa scegliere e ce li fa un po alla brace e un po fritti. Vi assicuro che il fritto a dispetto di quello che potete immaginare era assolutamente perfetto e per nulla ma per nulla unto. Praticano delle grosse incisioni nella carne del pesce e poi lo friggono ma e veramente fantastico. Appena possiamo mandarvi le foto vedrete.

Platani fritti al posto del  pane e riso.  Il tutto sotto le palme e sulla spiaggia bianca. Vabbe questo per farvi un po di invidia ma vi assicuro che dalle virgin islands e cioè da pasqua 2015 che non avevo un giorno cosi!

Al tramonto passiamo a bere del vino da questo Karl che ha comprato la barca in America e da dieci anni viaggia in questi mari senza mai essere però stato sulle windward islands per capirci Guadalupe  martinica antigua e compagnia cantando.

E’ molto esperto di san blas arcipelago fantastico  dove andremo nei prossimi giorni ma difficilissimo da navigare anche per carenza di carte affidabili. L’ unica Bibbia di questo mare è un libro scritto da tale Bahaus che io dopo averlo acquistato ho pensato bene di lasciare a Firenze!

Lui ha perfezionato negli anni una tecnica a suo dire infallibile. Si avvicina al reef e quando urta con la sua chiglia di acciaio i coralli, TORNA INDIETRO!!!

Ci racconta della sua vita e del suo incidente con il  suo aereo personale  in cui ha perso la vita sua moglie e lui e rimasto ustionato per oltre il 70% ma sopravvisuto ha mollato tutto ed è andato per i mari.

Gli dico che ho dimenticato il Bahuaus a casa e lui senza esitazione ci regala il suo!! non potete immaginare il valore di quel dono. Gli chiediamo un indirizzo dive rispedirglielo e ci dice con un pò di mistero che è molto difficile rintracciarlo.

Va be oggi di nuovo sul dissalatore e riparazione del gommone che deve avere duemila buchi perchè si sgonfia a bestia. Stasera lasceremo providencia prima del tramonto e domattina dovremmo essere a isla s. Andres  dove sembra potremo fare acqua e avere assistenza per il dissalatore.

Stiamo tutti molto bene e Mario e eccitato come un bambino. Ha una carica pazzesca e qualsiasi cosa purchè sia nuova gli piace prima ancora di vederla o assaggiarla. E’ entusiasta di tutto e sta come un ragno!

Mentre sono qui i miei ragazzi e le mie ragazze si sono meritati un articolo di apertura su l ultimo numero di Panorama e un intervista su La 7 che andrà in onda domani a di martedi di Floris. Vedetelo voi per me ovviamente l’argomento e la rivalutazioni delle pensioni.

Baci ai miei pupi reduci dai trionfi alpini rientrati malconci con febbre e vomito. Povera Titti!!!!

ma ci scrivete please????

avete avuto la nostra mail??

A san adres potremo finalemente pubblicare un pò di foto.   CIAOOOOOOOOOO

 

2 pensieri su “ISLA  PROVIDENCIA : COLOMBIA !!!!

  1. Alessandro Spacocci ha detto:

    Come sempre con le tue pubblicazioni ci coinvolgi come essere presenti. Meravigliose le foto e il bellissimo e amato mare. Quando rientri spero di averti a cena per un resoconto di persona Buon vento a tutti voi amico mio Alessandro

    Mi piace

  2. FRANCO ha detto:

    Ciao Pietro. Complimenti per i post e le bellissime foto. Adesso ci fate davvero invidia!!!
    Ho provato a scrivere all’indirizzo email che hai postato, ma ricevo l’errore “Sender not authorized for any recipient”. Forse non sono il solo …
    Un abbraccio a tutti e in particolare a Marione, che è eccitato come un bambino quando arriva a Saint Florent … facile immaginarlo a Providencia!!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...