Riassunto delle ultime puntate: LINTON bay marina i lavori alla pala del timone e l’uragano 8

E allora, finlmnete un po’ di calma un po’ di relax e una Wi-Fi che va. Si perché è giusto che lo sappiate ma io in barca nella prima settimana mi stresso come una bestia soprattutto quando devi rimettere tutto a posto, quando devi tornare a navigare in condizioni impegnative e sei un po’ arrugginito, quando non sai quello che va è quello che non va, quando le cose da aggiustare sarebbero anche sciocche ma ti manca sempre un pezzo che qui si reperisce davvero davvero con molta difficoltà e soprattutto con tanto tempo e distanze chilometriche su strade improbabili. Insomma sino a quando non ti sembra di avere le cose sotto controllo io mi stresso a bestia!!!!!!!
E allora riepiloghiamo le ultime puntate:

I LAVORI A LINTON BAY MARINA ISLA LINTON 

Abbiamo lasciato la barca ad aprile io donato e Marione a LINTON bay marina che è a metà strada tra colon ( la città  panamegna sul versante Atlantico con il nome spagnolo di cristoforo colombo cristobal colon) e le San blas. Ad agosto sarei dovuto rientrare con i bambini e la vale s fare bene le San blas ma mi hanno fatto cagare sotto perché tutti parlavano di questi temibilissimi CULO  DE POLLO  e cioè dei fortissimi acuqazzoni con colpi di vento a oltre 50 kn che ci sono spesso nel mese di agosto e che sono immaginerete molto pericolosi. E allora niente San blas ma abbiamo optato per le più tranquille Eolie!!!

A novembre io e donato torniamo a LINTON perché dobbiamo controllare lo stato della pala del timone. Ricordate che mentre la mettevo in acqua a Porto Rico avevo notato una crepa sul asse longitudinale della pala e volevamo accertarci di cosa ci fosse esattamente sotto. Abbiamo tirato su la barca e siamo stati contemporaneamente raggiunti dal fantastico uragano OTTO che da che memoria storica esiste nessuna ricordava di un uragano a panama. Ebbene c’è lo siamo presi noi, con tanto di centinaia di alberi caduti pali della luce isolamento di luce acqua e telefoni e pioggia pioggia pioggia talmente forte da non poter vedere a due metri di distanzaa..

In questo fantastico scenario aveva amo due settimane per alare la barca, smontare la pala verificare il danno riparare rimontare e rimettere la barca in acqua. E miracolo ci siamo riusciti, ma non vi sto a raccontare in che razza di modo abbiamo vissuto e lavorato per due settimane. Per la stanchezza io e donato abbiamo anche litigato e anche questo non si ricordava a memoria d uomo.  All ultimo tuffo giusto per comparire nelle foto è arrivato Enzo Er piuttosto  che si era dato malato!!! E insomma ha dato anche lui il suo contributo, ma non ha vissuto le nostre giornate da incubo. Comunque sia ci siamo riusciti e miracolo la pala funziona!!!ricorda!  

Ritorno a LINTON bay marina  con famiglia e sbarco a San blas

E poi a dicembre finalmente tutto insieme per fare la vancanza alle San blas e soprattutto passare il mitico CANALE DI PANAMA

E allora arriviamo dopo un viaggio di 23 ore e tre di macchina dall’aeroporto è entrato in barca accendo le luci a prugna e trovo una moltitudine di godevano beate in giro per la barca nonostante le tonnellate di roba antibestie che avevo lasciato nelle due settimane precedenti. Dice “ti stressi” ma vaaaaaaaa!!!!!

Vabbè tutto il resto sembra ok. La mattina dopo accendo il motore per farlo girare un po’ come sempre mi accerto che esca acqua dal tubo di raffreddamento e esce. Dopo un ora circa che il motore girava suona l allarme della temperatura. Era a 100!! Ma come è possibile che sar successo chiama questo chiama quello smonta questo smonta quello e poi: ma la presa a mare del motore era aperta? Sicuro non l ho mai chiusa in tutta la mia vita diarmatore, ma nel dubbio vediamo un po’:  c’è sempre una prima volta la vedo chiusa o io o donato comunque non avevo messo il foglio con la segnalazione di rito: ricordati di aprire la presa a mare ed il gioco è fatto. Entrambe le giranti del motore e del generatore fottute completamente distrutte, per fortuna avevo i pezzi di ricambio e sopratutto due anime pie che mi hanno aiutato a cambiarle.  E vabbè certe cose non dovrei scriverle xche sono veramente il peggio ma almeno come amo ripetere in questi giorni x tirarmi un po’ su i ricorsi in cassazione mi riescono!!!

Revisioniamo entrambi i motori del rolla randa che era perfetto come nuovo e del tesa base che invece era parecchio sporco rimesso però a nuovo.

Vabbè abbiamo fatto quasi tutto basta fare gas e domani si parte. Più facile a dirsi che a farsi. La mia bombola di propano e particolare di quelle che si tengono coricate e per caricarla c è una procedura particolare che qui nessuno può fare. Salta la partenza è il giorno dopo con 3 ore di strada andane tre a riand a si riesce a caricare il gas.

Allora è il 23 e dobbiamo decidere se andare prima a colon a far fare la misurazione della barca e poi tornare a San blas o viceversa.

La cosa sta in questi termini: per passare il canale hai necessità che i misuratori ufficiali dell autorità del canale vengano in abarca e materialmente prendano le misure della barca. Solo con queste puoi metterti in lista per passare il canale. Dalla misurazione possono passare diversi gironi sino a quando ti danno l ok per passare e allora pensavamo di andare subito farci misurare la barca prenotare per il 31 e fare il passaggio in quella data. Intanto tornare alle San blas e poi ritornare a colon. C è solo un problema che da LINTON a colon sono 25 mg col vento a favore ma da colon a San blas sono 70 con il vento contro onde e corrente insomma un suicidio. Quindi optiamo per andare subito a San blas e la mattina del 23 dicembre alle 6 molliamo gli ormeggi e siamo finalmente in mare!!

Arriviamo alle 14 a San blas con una giornata bellissima e ci fermiamo a lemn est. La vale e esaltatissima l atollo è bellissimo è circondato da cinque isolette. Non abbiamo purtroppo la canoa che qui è veramente fondamentale ma io c eluso messa tutta per trovarla ma è veramente difficile. Ci rifaremo a panama city pronti per le marchesi.

Compriamo subito mola dalle signore luna e aragoste dai pescatori che arrivano sotto bordo con i loro caiucchi canoe scavate in un unico tronco di legno che vanno solo con due pagaie di legno. Bene bagni nuotate cena e tutti felici a letto.

La mattina del 24 si riparte per un altro atollo. ok tutto a posto chi va all ancora? Tira su il gommone,  ok siamo pronti e CLICK! IL MOTORE NON PARTE!!!! DICE TI STRESSI MA VAAAAAA!!

Sapete che vuol dire stare all ancora in un atollo con il reef tutto intorno 25 kn di vento e i nuvoloni che passano che spesso portano il vento a 30/35 kn??? Senza motore qualsiasi cosa accade sei in balia degli elementi. Tiro fuori e prepare per ogni evenienza la seconda ancora.

Vabbè cerchiamo di capire cosa accade anzitutto e il motorino e non il motore che nn va ed e già una cosa buona. Provo con il cacciavite ma non c è contatto. chiedo aiuto a un tizio italiano dietro di me che secondo me capiva ben poco xche facendo le prove con il tester a lui risultava che al motorino arrivassero 8 volts  anziché 12 e allora e un problema di negativo perché il positivo arriva a 12 insomma un gran casino nn se e cava le gambe. Vabbè intanto e sera si cena con fettuccine all aragosta  e poi a terra con altri italiani cercando di stringere contatti e individuare quello che il giorno dopo potrà darmi una mano. Lo trovo in Roberto e Camilla coppia di montanari della val canonica che stanno in barca da 5 anni. Mi sembra sveglio. E infatti la mattina dopo viene rifacciamo i controlli e la corrente arriva al motorino sia sul positivo che sul negativo. C’è ra il solito bussolotto che ci aveva dato problemi a Gibilterra e che avevo di ricambio e gli ho detto che secondo me il problema era quello. Proviamo  a cambiarlo e mentre lavoriamo si accorge di un filino rosso  staccato. Rimontiamo tutto riattacchiamo il filino e miracolo PARTE!!!!

mi sdebito con una bottiglia di mirto di Sardegna che accetta con entusiasmo. Via si riparte, destinazione BBQ island meglio nota come swimming pool anchorage. L arrivo e abbastanza complicato ma avevo la traccia del nostro passaggio con donato e Mario quindi ci arriviamo tranquilli. Ancoriamo in tre metri di sabbia. Il tempo è peggiorato, molto coperto. Non si apprezzano i colori. Siamo a circa 500 mg dal reef e se ci fosse il sole sarebbe davvero fantastico. Il vento e sui 25 kn ma siamo ben ancorati.

 Vabbè dai facciamo un bagno.

Che detta così è facile facile. La vale si butta e risale a circa 10 metri dalla barca . Nuota verso la barca senza risultato. Insiste ci mette tutta la forza ma niente continua ad allontanarsi. Io ero lì e la sento gridare “VIENIMI A PRENDERE NON CE LA FACCIO” !! Le lancio la ciambella che è lì sempre pronta quando facciamo il bagno la teniamo sempre in acqua la agguanta e con fatica riescE a ritornare in barca.  Siamo a pochi metri dal reef c’è molto vento e quindi la corrente e fortissima non meno di 3/4 kn. Insomma non ti puoi nemmeno fare il bagno. DICE TI STRESSI. MA VAAAAAAA!!!!!

Insomma il tempo e sempre peggio piove e si aspettano 30 nodi nella notte. Ed infatti e stata una notte di passione. Non potevo dare troppa catena xche dietro avevo un barcone ma alle due ho dato altri 15 mt xche  il vento era veramente forte se poi ci aggiungi la corrente le sollecitazioni sul acnroa erano importanti. Insomma una lunghissima notte in bianco. DICE TI STRESSI. MA VAAAAAA!!!!

La mattina dopo il tempo e sempre coperto facciamo un po’ di giri per le isole con il gommone  e conosciamo alcune famiglie luna. Tutte il 31 termineranno il loro periodo di gestione del isola e lasceranno il posto ad altre famiglie.  Le previsioni non promettono miglioramenti e allora decidano nostro malgrado di lasciare le San blas per arrivare il 28 mattina a shelter bay marina x le msiurazioni ufficiali . Devi essere lì entro le 8 di mattina se vuoi i misuratori nello stesso giorno. Partiamo tardi perché prendiamo la decisone nella mattinata e quindi dopo una giornata di navigazione impegnativa con alte onde di poppa e vento sostenuto arriviamo di notte nella rada di Portobello l unica dov’è puoi arrivare di notte xche e libera da bassi fondali. La mattina alle 4 ripartiamo x shelter bay ed ora eccoci qua.