ANNO NUOVO OCEANO NUOVO!!!!! E FU PACIFICO!!!!

31 dicembre 2016

Eccoci al C (hannel) day!!

Allora ve la faccio breve vi faccio vedere l ingresso nella diga foranea de quello con i  due fari rosso e verde  che è un po’ come le colonne d ercole al rovescio.

Poi le misurazioni della barca fatte con ruzzola e il certificato che ti viene rilasciato dalle autorità del canale con il tuo numero identificativo che è come un diamante: e per sempre. E della barca e tutte le volte che passerà dal canale non avrà bisogno di Nuove misurazioni.

Vi riassumo la tempistica del passaggio casomai vi trovate a passare sapete come regolarvi.

Dopo le misurazioni  devi aspettare almeno due tre giorni perché c è una sorta di lista di attesa. A noi con le misurazioni fatte il 28 mattina alle 10 ci hanno dato l ok per il 31vpomeriggio.Verso le 15 esci dal marina a ti rechi in una zona delimitata da tre boe dove aspetti ( per oltre due ore ) il tuo pilota ovvero colui il quale è incaricato dall organizzazione del canale di guidarti all’interno del canale. Tutte le barche fìdalle più piccole alle più grandi hanno il pilota a bordo . Tu sei sempre il capitano e manovri ma lui ti dice cosa fare e dove andare.

Insieme al pilota devi fare quattro così detti linehandler. He sono quattro ormoni che gestiscono le cime alle quattro bitte. Se non hai persone a borde te li affitti come abbiamo fatto noi.  Arrivano con 6 parabordi grossi e quattro lunghe cime

Abbiamo aspettato sino alle 6.30 che arrivasse la nave che sarebbe entrata con n0i in vasca un abestia di 100 metri e più. Lei è entrata avanti nella chiusa noi dietro, insieme ad una barca a motore.

Il canale funzione che hai tre vasche da un lato, che ti sollevano di circa 40 metri, poi un lago in mezzo per circa 27 mg e infine altre tre vasche che ti fanno scendere e arrivare in pacifico.

Prima di entrare nella prima chiusa alle sei panamensi abbiamo festeggiato il capodanno italiano in un momento abbastanza critico perché nello stretto canale prima della prima chiusa c erano contemporaneamente una nave enorme che usciva la nostra che entrava con il rimorchiatore di lato, la pilotina cel canale che faceva salire il pilota sullla nave che entrava e noi. Schiacciati letteralmente in un corridoio di 4/ 5 metri puro terrore.

Siamo entrati nella prima chiusa affiancati alla barca a motore che era sul lato del muro quindi solo traversoni sulla barca a motore e nessuna cima sulle bitte della chiusa.  E non appena le porte si sono chiuse l acqua ha cominciato a rifluire portentosamente nella vasca e in 5/7 minuti eravamo in cima alla vasca . E così via la prima la seconda la terza chiusa. 

Alle 21 circa siamo usciti dalla ultima chiusa e il pilot ci ha diretto su una boa a circa 1,5 miglia dove abbiamo passato la notte. Lauta cena a base di tartine burro e acciughe e pendette al slamone.  I nostri tre lneholdrs hanno cenato e dormito con noi mentre il pilota ha salutato e se  né andato

Al mattino il nuovo pilota sarebbe dovuto arrivare alle 7 ma non s e visto prima di mezzogiorno. 

Abbiamo percorso il lago gatun con le sue 26 mg circa a velocità massima di 8 nodi perché dovevamo essetìre alla diga Pedro miguel entro le 5.00. A sto giro siamo entrati noi per primi ed eravamo soli a centro vasca. Dietro di noi ocean hawk una portacontenitori che entrava esattamente in vasca . 50 cm da un lato e 50 dalla loro. Ci è arrivata con la prua praticamente e in pozzetto.

Le dighe in disceìa sono state più impegnative. Eravamo legati a centro barca e quattro cime sulla sommità della vasca. Mano mano che l acqua defluiva dovevano mollare le cime tenendole di sempre in tensione. Appena sei in basso si aprono le porte del l’altra chiusa e la corrente e di circa 3/ 4 nodi a seconda della marea che c è in pacifico ed e davvero difficile non far intraversare la barca. Insomma parecchio tosta. Però quando si  è aperta la diga di miraflores l ultima verso le 19,00 e siamo sbarcati in pacifico l e mozione è stata fortissima anche se eravamo davvero esausti da due giorni  di tensioni.

​​