NEL MEZZO DEL CAMMIN DI NOSTRO OCEANO… Undicesimo giorno di navigazione

Day 11

13/03/2017

Siamo a metà!

Percorse 1700 miglia effettive ma solo 1480 nm verso la nostra meta. Grandi festeggiamenti su tutte le barche e qui da noi orecchiette hand-made con cacioricotta e primitivo di manduria!!! Siamo proprio meridionali inside!
Essere a metà può essere un sollievo ma in realtà è il momento piu difficle della traversata. Tutte le attrezzature cominiano a soffrire l’ usura e gli sforzi da troppo tempo, le scotte cominciano a usurarsi nei punti di maggiore impiego, le drizze lo stesso, cosi come le sartie  e tutti gli strumenti elettronici e non. Ecco perchè ogni sei ore modifichiamo il punto di scotta lascando un po le vele o cazzando e tiriamo giù il gennaker per controllare  la drizza in testa d albero che a volte abbiamo trovato usurata da uno sfregamento, immediatamente fasciata e messa in condizioni di lavorare per bene. Abbiamo ridotto i consumi di acqua perche il dissalatore a 12 volts è andato e per fare acqua abbiamo necessità di accendere il generatore con relativi consumi di carburatnte che invece è prezioso per consentirci l’ atterraggio alle Marchesi che molto probabilemnte avverrà a motore.
Le pompe del bagno in entrata non funzionano più e quindi dobbiamo usare l’ acqua dolce.  Da due giorni Enzo e Donato stanno armeggiando e ancora non trovano la soluzione c’è  aria nelle pompe ma non riusciamo a capire da dove arrivi.
Noi invece non ci siamo ancora usurati! Le giornate vanno via tutto sommato velocemente. Dopo i primi quattro giorni da incubo senza una bava di vento e con il motore 24 su 24 finalmente il vento ci sta accompagando egregiamente e ci siamo stabilizzati su una media di 180 miglia al giorno. Certo questo pacifico non è l’ Atlantico, è molto più bizzoso  e mutevole e ci regala sempre onde incorciate che non sono il massimo. Abbiamo avuto tre  quattro giorni con andatura al lasco tutti invelati con gennaker leggero randa balloner di mezzana e vela di mezzana. Da altrettanti giorni siamo invece con le vele tangonate a prua gennaker pesante e genoa, filiamo come dei siluri!! La barca è molto stabile tanto che spesso ti rilassi perchè sei convinto di essere in porto e lasci li il tuo bicchiere o la pentola del sugo e quando arriva il treno di onde malefico al traverso che ti abbatte  parte tutto ed è un inferno.
Le giorntate vengono scandite da i due appuntamenti fondamentali con la cucina di paolo  che sta dando veramente il meglio. Abbiamo pescato un tonnetto e un dorado, oltre che allamare un enorme marlin che abbiamo visto saltare sotto la poppa con la sua enorme spada e poi romper il cavo d’ acciao  della lenza e andarsene via. Meglio cosi  la matnon si poteva rischiare di tirarlo su ancora vivo perchè dimendnadosi con la spada avrebbe fatto una strage! Poi era veramente enorme!
La mattina  troviamo la coperta disseminata di pesci volanti che quando il mare è piu agitato saltano sull onda e piombano in pozzetto. Poiche sono davvero tanti con Paolo abbiamo pensato di farci una zuppa ed è venuto fuori un vero e proprio miracolo del gusto. Spettacolare!
Gli altri due appuntamenti fondamentali sono quelli delle nove di mattina e delle 18 di pomeriggio con l’ intera flotta via radio SSB. Un moderatore sempre della flotta che cambia giornalmente chiama ad una ad una le barche che devono dire qual’ è la loro posizione, il vento, le ore motore e se hanno problemi di qualsiasi genere. Alla fine della “roll call” ci si scambia le cosniderazioni sulla giornata,  sulla meteo  e sui vari problemi di ciascuno. Noi abbiamo dato in dieretta la ricetta della “flyng fish soup” che ha avuto un enorme successo. Per il compleanno di Enzo che ovviamente abbaimo pubblicizzato in radio, alcune barche ci hanno cantato tanti auguri mentre uno con la pianola  ha suonato happy birthday!
Poi c’è il momento cinema in genere nel pomeriggio e poi cena e turni di guardia.  E via cosi!

Al momento abbiamo seri problemi a ricevere e a mandare mail, come penso vi abbia già detto Pietrino, infatti non so quando leggerete questa! Comunque qui va tutto ok stiamo tutti bene e speriamo di arrivare per benino a hiva hoa.
Bacio tutti ma piu di tutti i mei bambini che sono impegnatissimi in gare di sci quotidiane.

baci baci ragazzi!!!

4 pensieri su “NEL MEZZO DEL CAMMIN DI NOSTRO OCEANO… Undicesimo giorno di navigazione

  1. Marco Garofalo ha detto:

    Che emozione leggere il vostro diario di bordo. Siete veri marinai oceanici! Attenti e prudenti, allegri e solidali, appassionati di buon vivere e quindi di buon cibo. Lo sapete che state facendo un’impresa nautica, vero?Siete un magnifico equipaggio e mi mancate! Sempre buon vento 💨 Marcone

    Inviato da iPhone

    >

    Mi piace

  2. roberto fagnoni ha detto:

    forza ragazzi che tra una settimana vi volgiamo vedere … con le collane di fiori al collo e con le …… che vi ballano intorno !!! foto foto ed ancora foto, vogliamo essere li con voi. ma prima o poi ci saremo. e non rompete tutto! Spero abbiate ricevuto il meteo ieri. Un abbraccio Roberto

    Mi piace

    • forza ragazzi che tra una settimana vi volgiamo vedere … con le collane di fiori al collo e con le …… che vi ballano intorno !!! foto foto ed ancora foto, vogliamo essere li con voi. ma prima o poi ci saremo. e non rompete tutto! Spero abbiate ricevuto il meteo ieri. Un abbraccio Roberto

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...